L’istituto Elsa Morante di Crispiano, presieduto dalla prof.ssa Concetta Patianna, partecipa da 2 anni a progetti internazionali nell’ambito del programma di apprendimento permanente adottato dall’Unione Europea in materia di istruzione e   formazione. Collabora con diverse scuole del territorio europeo allo sviluppo di iniziative tese a rafforzare la dimensione europea dell’educazione e ad incoraggiare l’innovazione nella realizzazione di materiali didattici e lo scambio delle buone pratiche.  

I progetti si pongono come obiettivi primari la sensibilizzazione all’esercizio di una cittadinanza europea attiva, l’apertura ad altre culture tramite la conoscenza e la   comprensione della diversità culturale e linguistica europea e del suo valore. Partenariati multilaterali e bilaterali che offrono agli alunni l’opportunità non solo di acquisire e migliorare le conoscenze dell’argomento o della disciplina su cui essi si basano, ma anche di accrescere la capacità di lavorare in gruppo, di programmare, di intraprendere attività in collaborazione, di utilizzare le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, di migliorare la capacità di comunicare in altre lingue accrescendo la motivazione all’apprendimento delle lingue straniere.

Dal 09 al 15 Febbraio 2019 il progetto “Exploring Cultural Heritage for Entrepreneurial Development”, elaborato sulla base del Programma Erasmus KA2, ha visto, sul territorio crispianese, la partecipazione di 5 scuole di differenti paesi europei:

  • Zespòl Szkòl i Placòwek Oswiatowych w Skale, Skala - Polonia
  • I.I.S.S. Elsa Morante, Crispiano - Italia
  • Hermanos de las Escuelas Cristianas Colegio La Salle Benicarlò - Spagna
  • Colégio Rainha Dona Leonor , Caldas da Rainha – Portogallo
  • Fatih Karci Mesleki ve Teknik Anadolu Lisesi,Kayaseri - Turchia

“Il patrimonio culturale tra tradizione e modernità, protezione e sviluppo”, il tema delle sei giornate di studio. Di notevole importanza sono stati gli incontri con le Istituzioni nonchè con Coloro che si adoperano, in forma associativa, per promuovere le peculiarità locali.

L'attualità di questo progetto ha avuto subito un riscontro positivo da parte di tutto il gruppo docenti e studenti dell’istituto protesi verso un dialogo interculturale, atto a promuovere il territorio esaltandone le bellezze naturali, storiche ed enogastronimiche ed i possibili sviluppi industriali.

La finalità del progetto è stata incentrata sulla necessità di promuovere il territorio in uno spirito di accoglienza e di ospitalità, tipico del nostro paese. Gli alunni hanno lavorato in gruppo per elaborare report e video.

Il meeting è stato preceduto da un’intensa attività preparatoria che ha coinvolto diversi studenti dell’istituto. La scuola ospitante ha organizzato con estrema cura visite guidate, grazie alle quali i giovani europei hanno potuto apprezzare la storia, la cultura e la conduzione di prestigiose aziende del territorio di Crispiano, Taranto, Grottaglie, Martina Franca, La valle d’Itria e Matera Capitale della Cultura 2019.

Tale progetto ha previsto l’ospitalità degli studenti in famiglia. Tutto ciò ha permesso, agli alunni coinvolti, di entrare in contatto con altre realtà europee, conoscere culture, tradizioni e stili di vita, apprezzando il valore della diversità. Queste esperienze hanno favorito, inoltre, l'uso della lingua inglese come mezzo di comunicazione e rafforzato la conoscenza di mezzi informatici come l'uso del sito web dove hanno documentato tutte le attività.

Quella dell’ ”Elsa Morante” di Crispiano è stata solo la prima tappa di un percorso di formazione-crescita-integrazione. Effettuare un periodo di studio all’estero durante le superiori rappresenta per gli alunni un’opportunità per avere una marcia in più nel mondo del lavoro. Apre la mente e sviluppa competenze relazionali nei ragazzi, che devono adattarsi a un nuovo e diverso contesto di vita e di studio.

 

Docenti Madaro C.-Speziale M.